logo il social area2 area3

Focus

PRESIDENZA ITALIANA UE: IL PROGRAMMA DEL MIUR

La scuola italiana ha da subito rivestito un ruolo attivo nella Presidenza italiana dell’UE con la creazione di un logo e di uno slogan “Europa è libertà” per lanciare un forte messaggio di cambiamento per l’Europa vista come simbolo di opportunità e futuro e non di crisi e dispersione.

In linea con le priorità della Presidenza e con la Strategia Europa 2020, il programma dell’Istruzione sarà focalizzato sui temi dell’occupazione giovanile e l’acquisizione di competenze con particolare riguardo all’area scientifica.

Un’attenzione particolare sarà dedicata al ruolo dell’istruzione nell’era digitale per discutere su come i cambiamenti tecnologici possano trasformare l’Europa, diventando risorse per l’insegnamento e l’apprendimento e per verificare i progressi rispetto al piano di azione europeo “Opening Up Education”, elaborato per affrontare i problemi di carattere digitale che impediscono a scuole ed università di fornire un’istruzione di elevata qualità e di trasmettere le competenze digitali che entro il 2020 saranno richieste dal 90% dei posti di lavoro.

In questo contesto, l'istruzione superiore deve far fronte ad una importante sfida digitale: dato che il numero di studenti dell’UE è destinato a crescere in misura considerevole nel prossimo decennio, le università devono necessariamente adeguare a tale situazione i metodi d’insegnamento tradizionali, offrendo una combinazione di corsi face to face ed opportunità di formazione online che consentano l’accesso all’istruzione in qualsiasi luogo, in qualsiasi momento e mediante qualsiasi dispositivo. Ma molte università non sono pronte per un tale cambiamento.

A tale scopo, il piano d’azione "Opening up Education" mira ad incentivare nuove metodologie di apprendimento per far sì che le persone abbiano maggiori possibilità di trovare un impiego, siano più creative, orientate all'innovazione e sviluppino maggiori capacità imprenditoriali.

Al centro dei dibattiti saranno inoltre le tematiche del benessere a scuola e della valorizzazione dello studio delle lingue straniere a partire dalla scuola dell’infanzia. Nel corso del Semestre, la Presidenza italiana si concentrerà su tematiche la cui importanza è stata ribadita nell’ambito del Consiglio europeo, ponendo l’accento su istruzione e formazione professionale, sull’l’inter-relazione tra istruzione e occupazione e sull’educazione all'imprenditorialità. Infine, la Presidenza darà rilievo alla necessità di tutela della salute attraverso le attività sportive, con particolare riguardo ai giovani in età scolare e agli sforzi per contrastare gli stili di vita sedentari e l’obesità infantile. Un programma strettamente in linea con il progetto di riforma della scuola messo in campo da diversi anni e incentrato sulla valorizzazione della competitività e dell’aziendalizzazione del comparto scuola, sul rafforzamento del rapporto scuola-lavoro, sulla valutazione delle competenze e sull’accento alla formazione di una mente critica con maggiore attenzione alle discipline che possano favorire la produzione di manovalanza e mobilità all’interno del mercato del lavoro europeo.

You have no rights to post comments

Background Image

Header Color

:

Content Color

: